L’esecuzione in Alabama è stata sospesa per motivi di tempo e di salute

L'esecuzione in Alabama è stata sospesa per motivi di tempo e di salute

ATMORE, Ala. (AP) — I funzionari dell’Alabama hanno annullato l’iniezione letale di giovedì di un uomo condannato in una sparatoria sul posto di lavoro del 1999 a causa di problemi di tempo e problemi di accesso alle vene del detenuto.

Il commissario per le correzioni dell’Alabama John Hamm ha affermato che lo stato ha interrotto l’esecuzione programmata di Alan Miller dopo aver stabilito che non potevano iniziare l’iniezione letale prima della scadenza di mezzanotte. I funzionari della prigione hanno preso la decisione verso le 23:30. La sospensione dell’ultimo minuto è arrivata quasi tre ore dopo che una Corte Suprema degli Stati Uniti divisa aveva aperto la strada all’inizio dell’esecuzione.

“A causa dei limiti di tempo derivanti dal ritardo del procedimento giudiziario, l’esecuzione è stata annullata una volta stabilito che non era possibile accedere alle vene del detenuto condannato in conformità con il nostro protocollo prima della scadenza della condanna a morte”, ha detto Hamm. La squadra di esecuzione ha iniziato a provare a stabilire un accesso endovenoso, ma non sapeva per quanto tempo.

Miller è stato riportato nella sua cella normale in una prigione dell’Alabama meridionale.

Miller, 57 anni, è stato condannato per aver ucciso tre persone in una furia sul posto di lavoro del 1999, condannando a morte.

I giudici con una decisione 5-4 hanno revocato un’ingiunzione – emessa da un giudice federale e lasciata in vigore dall’11a Corte d’Appello del Circuito degli Stati Uniti – che aveva bloccato l’esecuzione di Miller. Gli avvocati di Miller hanno affermato che lo stato ha perso i documenti che richiedevano che la sua esecuzione fosse eseguita utilizzando l’ipossia di azoto, un metodo legalmente disponibile per lui ma mai utilizzato prima negli Stati Uniti.

Quando l’Alabama ha approvato l’ipossia da azoto come metodo di esecuzione nel 2018, la legge statale ha concesso ai detenuti una breve finestra per designarla come metodo di esecuzione. Miller ha testimoniato di aver consegnato documenti quattro anni fa selezionando l’ipossia da azoto come metodo di esecuzione, mettendo i documenti in una fessura nella porta della sua cella presso l’Holman Correctional Facility affinché un impiegato della prigione potesse raccoglierli.

Martedì il giudice distrettuale degli Stati Uniti R. Austin Huffaker Jr. ha emesso un’ingiunzione preliminare per impedire allo stato di uccidere Miller con qualsiasi mezzo diverso dall’ipossia da azoto dopo aver scoperto che era “sostanzialmente probabile” che Miller “avesse presentato un modulo elettorale tempestivo anche se lo Stato afferma che non ha alcuna registrazione fisica di un modulo.

I pubblici ministeri hanno detto che Miller, un autista di camion per le consegne, ha ucciso i colleghi Lee Holdbrooks e Scott Yancy in un’azienda nella periferia di Birmingham e poi è andato a sparare all’ex supervisore Terry Jarvis in un’azienda in cui Miller aveva precedentemente lavorato. Ogni uomo è stato colpito più volte e Miller è stato catturato dopo un inseguimento in autostrada.

La testimonianza del processo ha indicato che Miller credeva che gli uomini stessero diffondendo voci su di lui, incluso che fosse gay. Uno psichiatra assunto dalla difesa ha scoperto che Miller soffriva di una grave malattia mentale, ma ha anche affermato che le condizioni di Miller non erano abbastanza gravi da poter essere utilizzate come base per una difesa contro la follia ai sensi della legge statale.

“In Alabama, ci impegniamo per la legge e l’ordine e per difendere la giustizia. Nonostante le circostanze che hanno portato all’annullamento di questa esecuzione, nulla cambierà il fatto che una giuria abbia ascoltato le prove di questo caso e abbia preso una decisione. Non cambia il fatto che il signor Miller non abbia mai contestato i suoi crimini. E non cambia il fatto che tre famiglie siano ancora in lutto”, ha detto in una nota il governatore dell’Alabama Kay Ivey.

“Sappiamo tutti bene che Michael Holdbrooks, Terry Lee Jarvis e Christopher Scott Yancey non hanno scelto di morire con i proiettili al petto. Stasera, le mie preghiere sono con le famiglie delle vittime e i loro cari poiché sono costretti a continuare a rivivere il dolore della loro perdita”, ha detto Ivey.

Sebbene l’Alabama abbia autorizzato l’ipossia da azoto come metodo di esecuzione, lo stato non ha mai giustiziato nessuno che utilizzi il metodo e il sistema carcerario dell’Alabama non ha finalizzato le procedure per utilizzarlo per eseguire una condanna a morte.

L’ipossia da azoto è un metodo di esecuzione proposto in cui la morte sarebbe causata costringendo il detenuto a respirare solo azoto, privandolo così dell’ossigeno necessario per mantenere le funzioni corporee. È autorizzato come metodo di esecuzione in tre stati, ma nessuno stato ha tentato di mettere a morte un detenuto con il metodo non testato. I funzionari dell’Alabama hanno detto al giudice che stanno lavorando per finalizzare il protocollo.

Molti stati hanno lottato per acquistare farmaci per l’esecuzione negli ultimi anni dopo che le aziende farmaceutiche statunitensi ed europee hanno iniziato a bloccare l’uso dei loro prodotti nelle iniezioni letali. Ciò ha portato alcuni a cercare metodi alternativi.

L’esecuzione interrotta è avvenuta dopo che l’esecuzione di luglio di Joe Nathan James ha richiesto più di tre ore per iniziare dopo che lo stato ha avuto difficoltà a stabilire una linea endovenosa, portando ad accuse che l’esecuzione non è riuscita.

___

Questa storia è stata corretta per mostrare che l’ultima esecuzione dell’Alabama è avvenuta a luglio.