Il funzionario siriano dice finora, 77 morti nell’affondamento di una barca di migranti

Il funzionario siriano dice finora, 77 morti nell'affondamento di una barca di migranti

ARIDA BORDER CROSSING, Libano (AP) — Almeno 77 persone sono rimaste uccise quando una barca che trasportava migranti è affondata al largo della Siria questa settimana, ha detto venerdì il ministro della Salute del Paese, tra i timori che il bilancio delle vittime potesse essere molto più alto.

L’incidente è stato il più mortale fino a quando un numero crescente di libanesi, siriani e palestinesi ha cercato di fuggire via mare dal Libano colpito dalla crisi per un futuro migliore in Europa. Decine di migliaia hanno perso il lavoro mentre la sterlina libanese è scesa di oltre il 90% in valore, sradicando il potere d’acquisto di migliaia di famiglie che ora vivono in condizioni di estrema povertà.

Le autorità siriane hanno affermato che i parenti delle vittime hanno iniziato ad attraversare il Libano verso la Siria per aiutare a identificare i loro cari e recuperare i loro corpi. La nave ha lasciato il Libano martedì e giovedì pomeriggio sono emerse notizie di quanto accaduto. La barca trasportava siriani, libanesi e palestinesi.

La TV statale siriana ha citato il ministro della Salute Mohammed Hassan Ghabbash dicendo che 20 persone sono state salvate e curate all’ospedale al-Basel nella città costiera siriana di Tartus. Ha aggiunto che le autorità mediche sono in allerta da giovedì pomeriggio per aiutare nelle operazioni di ricerca.

Un funzionario di al-Basel, parlando in condizione di anonimato secondo i regolamenti, ha detto all’Associated Press che otto delle persone salvate erano in terapia intensiva. Il funzionario ha anche confermato i 77 morti.

Il ministro dei trasporti libanese Ali Hamie ha detto che i sopravvissuti includevano 12 siriani, cinque libanesi e tre palestinesi. Otto corpi sono stati riportati in Libano, secondo il ministro dell’Interno libanese Bassam Mawlawi, e altri dovrebbero tornare più tardi venerdì.

All’inizio della giornata, il governatore di Tartus Abdul-Halim Khalil ha detto alla radio FM filo-governativa Sham che era in corso la ricerca di altri corpi al largo delle coste del suo paese. Khalil ha detto che la barca è affondata mercoledì.

L’agenzia di stampa statale siriana, SANA, ha citato un funzionario portuale che ha affermato che 31 corpi sono stati portati a riva mentre il resto è stato prelevato da barche siriane in un’operazione di ricerca iniziata giovedì sera.

Wissam Tellawi, una delle sopravvissute in cura ad al-Basel, ha perso due figlie. Sua moglie e i suoi due figli sono ancora scomparsi. I corpi delle sue figlie, Mae e Maya, sono stati portati in Libano venerdì e sepolti nella loro città natale settentrionale di Qarqaf.

“Mi ha detto per telefono, ‘Sto bene’, ma i bambini sono persi”, ha detto il padre di Tellawi, che si è identificato come Abu Mahmoud. Il padre ha detto alla TV locale Al-Jadeed che suo figlio ha dato ai trafficanti l’appartamento di famiglia in cambio di portando lui e la sua famiglia in Europa.

All’indomani del disastro, l’esercito libanese ha detto che venerdì le truppe hanno preso d’assalto le case di diversi sospetti trafficanti, arrestandone quattro nella città settentrionale di Tripoli, la seconda più grande e più povera del Libano. Altri tre sono stati detenuti nel vicino villaggio di Deir Ammar.

I militari hanno affermato che i sospetti erano coinvolti nel traffico di migranti via mare mentre altri stavano progettando di acquistare barche per lo stesso motivo.

Il Libano, con una popolazione di 6 milioni di abitanti, di cui 1 milione di rifugiati siriani, è vittima di un grave tracollo economico dalla fine del 2019 che ha portato alla povertà oltre tre quarti della popolazione.

Per anni è stato un paese che ha accolto rifugiati dalle guerre e dai conflitti del Medio Oriente, ma la crisi economica, radicata in decenni di corruzione e cattiva gestione, ha cambiato radicalmente la situazione.

I prezzi sono saliti alle stelle a causa dell’iperinflazione, costringendo molti a vendere i propri averi per pagare i trafficanti che li portassero in Europa mentre la migrazione si è intensificata negli ultimi mesi.

Ad aprile, una barca che trasportava dozzine di libanesi, siriani e palestinesi che cercavano di migrare via mare verso l’Italia è affondata a più di 5 chilometri (3 miglia) da Tripoli, a seguito di uno scontro con la marina libanese. Dozzine sono state uccise nell’incidente.

Mercoledì, funzionari libanesi hanno affermato che le forze navali hanno salvato una barca che trasportava 55 migranti dopo che aveva dovuto affrontare problemi tecnici a circa 11 chilometri (7 miglia) al largo della costa della regione settentrionale di Akkar. Ha detto che quelli salvati includevano due donne incinte e due bambini.

____

Gli scrittori dell’Associated Press Albert Aji a Damasco e Bassem Mroue a Beirut hanno contribuito a questo rapporto.