I buoni samaritani sono stati acclamati come eroi dopo aver salvato la ragazza dal rapitore nel ristorante delle Hawaii

I buoni samaritani sono stati acclamati come eroi dopo aver salvato la ragazza dal rapitore nel ristorante delle Hawaii

Una ragazza di 15 anni che è stata rapita sotto la minaccia di un coltello alle Hawaii la scorsa settimana è stata salvata durante il fine settimana da un proprietario di un ristorante e da un cliente che è entrato in azione dopo averla riconosciuta dai notiziari locali.

Mikella DeBina e il suo ragazzo erano su una spiaggia isolata nella zona di Anaehoomalu Bay vicino a Waikoloa Beach Drive quando un uomo li ha tenuti sotto tiro e ha costretto la ragazza a legare il suo ragazzo e a mettergli una benda sugli occhi, il ha detto la zia della vittima alla polizia.

È stata poi rapita da Duncan Mahi, 52 anni, ha detto la polizia. Mahi ha portato DeBina al parcheggio della spiaggia dove è stata costretta a salire su un SUV Honda bianco. L’uomo ha anche costretto la ragazza a fumare metanfetamine e l’ha aggredita sessualmente, hanno detto gli investigatori. Dopo essere stata costretta a fumare metanfetamine per la seconda volta, DeBina ha fatto finta di dormire per il resto del viaggio verso la casa di Mahi, ha riferito KITV.

Mahi ha quindi condotto DeBina su uno scuolabus giallo dove la sospettata le ha stretto un polsino di tessuto marrone sulla gamba, consentendo solo tre piedi e mezzo di movimento.

Altro da NextShark: Olivia Rodrigo visita la Casa Bianca per dire ai giovani che le vaccinazioni COVID-19 sono “buone 4 u”

Un avviso AMBER è stato emesso dopo che i notiziari locali hanno condiviso un’immagine di DeBina.

L’adolescente e il suo presunto rapitore si sono fermati al Cafe Pesto nel centro di Hilo il giorno successivo quando il conduttore del ristorante Bridge Hartman ha sentito che qualcosa non andava, Notizie dalle Hawaii ora segnalato.

DeBina era vestita con abiti da uomo e iniziò a litigare con Mahi in un vicolo vicino al ristorante. Un altro testimone ha cercato di intervenire quando ha sentito la ragazza gridare all’uomo di lasciarla andare. Mahi ha affermato che DeBina era sua figlia e ha detto al testimone: “Che cazzo stai facendo? Togliti di mezzo!”

Altro da NextShark: uomo asiatico, 58 anni, ucciso mentre camminava con la moglie in un incidente in Texas

Fu allora che Hartman gridò: “’Questa è la ragazza. Quella è la ragazza AMBER Alert.'”

Anche Kori Takaki, che stava pranzando al Cafe Pesto con sua madre, si è precipitata in aiuto della ragazza. I due buoni samaritani aspettavano con DeBina sul retro del ristorante.

Hartman ha incoraggiato altri clienti a trattenere Mahi fino all’arrivo delle autorità poiché DeBina è stata allontanata dal sospetto, che è andato via dopo che gli è stato chiesto di dimostrare che DeBina era sua figlia. Un testimone ha potuto scattare foto della sua targa e della Honda CRV bianca. L’adolescente e il testimone sono stati in grado di identificare Mahi da una scaletta di foto.

Altro da NextShark: l’imprenditore transgender di cosmetici ricercato in Malesia per aver indossato abiti femminili è stato arrestato in Thailandia

Da allora la ragazza si è riunita alla sua famiglia e sua madre, Cher Angelel, è grata a tutti coloro che sono intervenuti per aiutare sua figlia. Ha salutato Takaki e Hartman come eroi.

“Sono solo felice di essere a casa e sapere che tutti sono al sicuro”, ha detto Takaki KHON2. “È stata una giornata piuttosto emozionante. Sì, tante emozioni”.

Altro da NextShark: le mazze da baseball nelle Filippine sono vendute per la difesa, non proprio per lo sport

Mahi è stato arrestato il 17 settembre intorno alle 15 su Hale Manu Drive a Hilo e accusato di rapimento, aggressione sessuale, minacce terroristiche, rapina e traffico di metanfetamine in relazione a questo caso, secondo il Dipartimento di Polizia delle Hawaii.

Al momento del presunto rapimento, Mahi era in libertà vigilata in relazione a un incidente del settembre 2018 in cui è stato condannato per aver strangolato e abusato di una donna e aver minacciato gli agenti di polizia, ha riferito il Sun.

Non si è presentato in tribunale il 16 agosto per una violazione del codice stradale. Anche Mahi non si è presentato all’udienza in tribunale del 31 agosto sull’incidente del settembre 2018, secondo i documenti del tribunale. Un mandato d’arresto è stato emesso il 13 settembre, tre giorni prima che, secondo quanto riferito, rapisse DeBina.

La denuncia di Mahi risale al 1989. Ha affrontato otto volte accuse in tribunale penale, oltre a 12 accuse e violazioni relative al traffico, quattro accuse di abusi domestici, due questioni giudiziarie familiari e divorzio, secondo i documenti del tribunale. Alcuni dei casi, come le accuse di abusi domestici, sono stati infine archiviati senza alcuna spiegazione nei documenti del tribunale. Il procedimento penale del settembre 2018 è stato riaperto dopo aver violato il suo rilascio.

Mahi è trattenuto su cauzione di 2 milioni di dollari.

Immagine in primo piano tramite Dipartimento di Polizia delle Hawaii (sinistra), Facebook (Giusto)