UN Global Compact lancia Business & Human Rights Accelerator per aumentare l’azione del settore privato sui diritti umani

UN Global Compact lancia Business & Human Rights Accelerator per aumentare l'azione del settore privato sui diritti umani

Il nuovo programma di apprendimento mira ad aiutare le aziende a passare dall’impegno all’azione sui diritti umani e sui diritti del lavoro

New York, 22 settembre 2022 (GLOBE NEWSWIRE) — Il Global Compact delle Nazioni Unite ha lanciato il Acceleratore di affari e diritti umani, un programma di apprendimento di sei mesi per fornire alle aziende gli strumenti e le conoscenze di cui hanno bisogno per stabilire un processo di due diligence sui diritti umani in corso e garantire che stiano assumendo la loro responsabilità di rispettare i diritti umani. Un processo di due diligence sui diritti umani così solido sposta le aziende da un approccio “rischi per le imprese” a un approccio “rischi per le persone”.

Il Acceleratore di affari e diritti umani aiuterà le aziende a capire quando, dove e come il business ha un impatto sui diritti umani e come dare priorità alle questioni più salienti per l’azione, identificando le misure più appropriate per mitigare i rischi, monitorare l’efficacia dei loro sforzi e comunicare in modo efficace agli stakeholder i loro progressi.

“Il business, direttamente o indirettamente, ha un impatto su quasi l’intero spettro dei diritti umani riconosciuti a livello internazionale. Ha un impatto sui diritti umani dei dipendenti e dei lavoratori a contratto, sui lavoratori nelle loro catene di approvvigionamento, sulle comunità intorno alle loro operazioni e persino sugli utenti finali dei loro prodotti e servizi. Completando il Business & Human Rights Accelerator, le aziende non solo impareranno come ridurre o prevenire gli impatti negativi sui diritti umani, ma anche costruire un vantaggio competitivo diventando, in definitiva, una potente forza positiva”, ha affermato Sanda Ojiambo, Assistente Segretario Generale; Direttore Esecutivo e CEO del Global Compact delle Nazioni Unite.

Le valutazioni per iniziative di benchmark e ranking evidenziano che la maggior parte delle aziende non dimostra pratiche che soddisfano i requisiti stabiliti dai Principi guida delle Nazioni Unite su imprese e diritti umani. Ciò può indicare che i rischi per i lavoratori e le comunità non vengono gestiti adeguatamente nonostante la crescente consapevolezza e gli impegni. Quasi la metà (46,2%) delle più grandi aziende del mondo valutate dal Corporate Human Rights Benchmark nel 2020 nell’ambito dei Principi guida delle Nazioni Unite su imprese e diritti umani non ha mostrato alcuna prova di attenuazione dei problemi di diritti umani nelle loro catene di approvvigionamento.

Attraverso la partecipazione al Business & Human Rights Accelerator, i partecipanti ricevono una valutazione degli effetti negativi effettivi e potenziali della loro azienda sui diritti umani. Costruiscono anche un piano d’azione in modo che possano tornare al lavoro con l’obiettivo di mettere in pratica quanto appreso per guidare il cambiamento. Infine, costruiranno una rete inestimabile di colleghi, partner delle Nazioni Unite ed esperti che li ispireranno a plasmare il loro viaggio in materia di diritti umani e a promuovere un movimento globale. Il Business & Human Rights Accelerator viene offerto da 35 reti locali all’interno del Global Compact delle Nazioni Unite nel primo round.

Note per i redattori

Informazioni su Business & Human Rights Accelerator

Proteggere il benessere e la dignità di ogni persona significa prevenire le violazioni dei diritti umani nelle operazioni commerciali e nelle catene del valore in tutto il mondo. Il Business & Human Rights Accelerator è un programma di sei mesi che attiva le aziende che partecipano al Global Compact delle Nazioni Unite in tutti i settori e le regioni a spostarsi da impegno ad agire sui diritti umani e sui diritti del lavoro attraverso l’istituzione o il rafforzamento di un processo continuo di due diligence sui diritti umani. Questo processo, introdotto per la prima volta dai Principi guida delle Nazioni Unite su imprese e diritti umani nel 2011, consente alle aziende di identificare, prevenire, mitigare e rendere conto di come affrontano gli impatti sui diritti umani. Un solido processo aziendale di due diligence sui diritti umani sposta le aziende da un approccio “rischi per le imprese” a un approccio “rischi per le persone” e aiuta a preparare le basi affinché le aziende di tutto il mondo diventino una potente forza positiva.

Per ulteriori informazioni e per iscriversi al Acceleratore di affari e diritti umani per favore visita unglobalcompact.org/bhr-accelerator

Sul Global Compact delle Nazioni Unite

Come iniziativa speciale del Segretario Generale delle Nazioni Unite, il Global Compact delle Nazioni Unite è un invito alle aziende di tutto il mondo ad allineare le loro operazioni e strategie con i Dieci Principi nei settori dei diritti umani, del lavoro, dell’ambiente e della lotta alla corruzione. La nostra ambizione è accelerare e ridimensionare l’impatto collettivo globale del business sostenendo i Dieci Principi e realizzando gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile attraverso aziende ed ecosistemi responsabili che consentono il cambiamento. Con oltre 15.000 aziende e 3.000 firmatari non commerciali con sede in oltre 160 paesi e 69 reti locali, il Global Compact delle Nazioni Unite è la più grande iniziativa di sostenibilità aziendale al mondo: un Global Compact che unisce le imprese per un mondo migliore.

Per ulteriori informazioni, segui @globalcompact sui social media e visita il nostro sito Web all’indirizzo unglobalcompact.org.

CONTACT: United Nations Global Compact (212) 907-1301 media@unglobalcompact.org