Mentre la divisione Fish and Wildlife della DNR si riorganizza, i posti di lavoro vengono a mancare, gli avamposti si oscurano

Mentre la divisione Fish and Wildlife della DNR si riorganizza, i posti di lavoro vengono a mancare, gli avamposti si oscurano

Chiama l’ufficio del Dipartimento delle risorse naturali a Tower, nel nord-est del Minnesota, a circa 20 miglia a sud-est di Ely.

Chiedi al responsabile della fauna selvatica.

È probabile che riceverai una registrazione che ti consiglia di lasciare un messaggio, con una risposta probabile da un responsabile della fauna selvatica nell’ufficio di Cook del DNR, a 25 miglia a ovest di Tower.

Oppure chiama l’ufficio DNR a International Falls e chiedi di parlare con un responsabile della fauna selvatica. Probabilmente riceverai anche un messaggio vocale lì, perché il personale della fauna selvatica DNR non è più di stanza a International Falls.

Invece, cervi, orsi, lupi e altri problemi di gestione della fauna selvatica lungo i tratti del confine con l’Ontario sono ora gestiti dall’ufficio di Grand Rapids del DNR, 120 miglia a sud di International Falls.

Simili consolidamenti di sezioni di fauna selvatica DNR possono essere trovati in tutto il Minnesota.

Le modifiche fanno seguito a una riorganizzazione della sezione della fauna selvatica iniziata circa tre anni fa da parte dei gestori del DNR il cui intento era quello di allineare le spese per il personale, la flotta e altre spese della sezione con il denaro disponibile.

Le sezioni della fauna selvatica e della pesca del DNR sono in gran parte pagate dal Game and Fish Fund, che è sostenuto principalmente dalla vendita di licenze di caccia e pesca.

“Nel 2017 e nel 2018, la sezione della fauna selvatica ha dovuto affrontare problemi di budget e dovevamo sviluppare un piano per il personale che fosse in linea con i nostri finanziamenti e attuare il piano attraverso il logoramento”, ha affermato la scorsa settimana il direttore della divisione Fish and Wildlife di DNR Dave Olfelt .

“Alla fine, abbiamo concordato un complemento del personale della sezione della fauna selvatica e poi abbiamo lavorato per capire come distribuire il personale che il nostro budget sosteneva. Sono state apportate modifiche in tutto lo stato. Nel nord-est, ad esempio, tra le altre modifiche abbiamo consolidato la fauna selvatica di International Falls ufficio con l’ufficio di zona di Grand Rapids.”

Allo stesso modo, ha detto Olfelt, il responsabile della fauna selvatica dell’area che lavora a Bemidji è stato trasferito all’ufficio di DNR Park Rapids, 50 miglia a sud. Ora tre membri del personale della fauna selvatica sono assegnati alle aree di lavoro di Bemidji e Park Rapids (esclusi i tecnici e l’aiuto stagionale), anziché i quattro precedenti.

• • •

Ulteriori modifiche organizzative del DNR potrebbero essere apportate nelle prossime settimane, ognuna delle quali, in definitiva, potrebbe influenzare il modo in cui i pesci e la fauna selvatica vengono gestiti nello stato e l’efficacia con cui vengono serviti gli interessi di cacciatori, pescatori e altri abitanti del Minnesota.

Giovedì e venerdì, i gestori del DNR, circa 20 in tutto, si sono incontrati in videoconferenza nel tentativo di finalizzare possibili modifiche alla divisione Fish and Wildlife (di cui la pesca e la fauna selvatica sezioni fanno parte).

L’obiettivo questa volta, ha detto Olfelt, non è tanto il risparmio sui costi, quanto il miglioramento della fornitura dei servizi.

“Prima che il direttore della divisione Fish and Wildlife, Jim Leach, andasse in pensione nel 2019 e mi venisse assegnato l’incarico, ha avviato un processo di pianificazione strategica, un punto del quale era esaminare la nostra struttura organizzativa”, ha affermato Olfelt. “Abbiamo iniziato a lavorare sulla riorganizzazione nell’autunno del 2019. Poi il COVID ha colpito ed era nel dimenticatoio. Ora ci aspettiamo di farlo entro la primavera”.

Il processo deve essere completato perché almeno otto posti di lavoro chiave per la gestione della divisione Fish and Wildlife sono stati mantenuti aperti in attesa delle decisioni finali sul personale. Anche altri posti di lavoro DNR sono aperti a causa del blocco delle assunzioni del governo statale che è stato revocato la scorsa estate.

A supporto del processo di riorganizzazione, un consulente ha raccolto informazioni e pareri dall’interno e dall’esterno del DNR. Un’idea scottante discussa la scorsa settimana è stata se, nelle quattro regioni del DNR (Grand Rapids, Bemidji, St. Paul e New Ulm), le posizioni di responsabile regionale della pesca e responsabile regionale della fauna selvatica debbano essere fuse in una sola.

Alcuni nel DNR affermano che l’idea dovrebbe essere un inizio, perché l’esperienza in entrambi i campi è raramente, se non mai, detenuta da singoli individui. I lupi, ad esempio, sono diversi dai walleyes in ogni modo possibile e aspettarsi che una persona abbia competenze sufficienti per prendere decisioni importanti su ciascuno di essi non è realistico.

L’argomento opposto, ha detto Olfelt, è: “Quanto in alto nella gestione di un’organizzazione hai bisogno di competenze in materia? Ad un certo punto, man mano che sali, diventa più questione di persone e sistemi e meno di biologia”.

La scorsa settimana è stato discusso anche il personale della divisione di pesca e ricerca sulla fauna selvatica, che è ampiamente considerato tra i migliori della nazione.

“La revisione che abbiamo fatto ci ha rafforzato l’importanza del processo decisionale guidato dalla scienza e vogliamo assicurarci che la ricerca rimanga una parte importante dell’organizzazione”, ha affermato Olfelt.

Sul tavolo c’era anche se il programma non di gioco del DNR dovesse tornare alla Divisione Fish and Wildlife dalla Divisione Ecological and Water Resources del DNR, dove attualmente risiede.

L’habitat che supporta il non gioco nella maggior parte dei casi supporta anche il gioco, un argomento è, e si potrebbe ottenere un migliore coordinamento se i due fossero nella stessa divisione. Gli oppositori dell’idea ribattono che lo staff non di gioco interagisce anche con le divisioni Parchi e Sentieri e Forestali e che non esiste alcuna ragione convincente per fare il turno.

La gestione dei pesci e della fauna selvatica del DNR è stata riorganizzata in precedenza.

Alla fine degli anni ’90, sotto il commissario DNR Allen Garber, Fish and Wildlife furono divisi in due divisioni. Nel 2004 sono stati riuniti sotto il commissario Gene Merriam.

“Da tutto questo”, ha detto Olfelt, “la domanda centrale a cui speriamo di rispondere è: ‘La nostra struttura organizzativa supporta o ostacola ciò che dobbiamo fare?’ “