L’ancora della CNN rifiuta la richiesta del presidente iraniano di indossare un foulard durante l’intervista

L'ancora della CNN rifiuta la richiesta del presidente iraniano di indossare un foulard durante l'intervista

CNN

Christiane Amanpour, capo della conduttrice internazionale della CNN, ha affermato che il presidente iraniano Ebrahim Raisi le ha chiesto all’ultimo minuto di indossare un foulard come “questione di rispetto” durante un’intervista prevista per mercoledì sera, spingendola a “declinare educatamente” il suo “senza precedenti e inaspettato”. condizione.”

Raisi si è poi ritirato dal colloquio a lungo programmato.

Con le proteste anti-governative che imperversavano nelle strade dell’Iran in seguito alla morte di una giovane donna in custodia di polizia, Amanpour sperava di fare pressioni su Raisi sulla notizia nella sua prima intervista in assoluto sul suolo americano. Il leader iraniano intransigente era a New York per l’Assemblea generale delle Nazioni Unite.

In una delle più grandi manifestazioni di sfida contro la Repubblica islamica degli ultimi anni, sono scoppiate manifestazioni sulla scia della morte di Mahsa Amini in custodia dopo il suo arresto lo scorso fine settimana da parte della cosiddetta “polizia morale” di Teheran. È stata arrestata con l’accusa di aver violato la legge iraniana che richiedeva alle donne di indossare il velo in pubblico. Funzionari iraniani hanno affermato che la donna di 22 anni è morta per un “infarto”.

Amanpour, che è cresciuto a Teheran e parla il farsi, ha detto alla CNN Nuovo giorno giovedì mattina che ha sempre rispettato indossando il velo e altre usanze locali mentre riferiva in Iran, aggiungendo che “non potresti operare come giornalista” altrimenti.

Notando che Raisi l’aveva già fatto una recente intervista a CBS News’ 60 minuti dove “il foulard era un problema”, Amanpour ha aggiunto che nessun altro presidente iraniano – “né all’interno né all’esterno dell’Iran” – aveva mai insistito affinché si coprisse la testa durante un’intervista.

Il giornalista veterano ha detto che l’intervista era stata pianificata per settimane e avevano passato ore a sistemare le luci e le telecamere solo perché non ci fosse “nessun segno” di Raisi.

“Quaranta minuti dopo l’inizio del colloquio, è arrivato un aiutante”, ha twittato giovedì mattina. “Il presidente, ha detto, mi ha suggerito di indossare un velo, perché sono i mesi sacri di Muharram e Safar”.

Lei ha aggiunto: “Ho gentilmente rifiutato. Siamo a New York, dove non c’è legge o tradizione sul velo. Ho sottolineato che nessun precedente presidente iraniano lo ha richiesto quando li ho intervistati al di fuori dell’Iran”.

Amanpour ha spiegato che l’assistente ha detto che l’intervista non sarebbe avvenuta a meno che non avesse indossato un foulard, dicendole che era una “questione di rispetto” mentre faceva riferimento alla “situazione in Iran”, un’ovvia allusione alle proteste diffuse.

“Ancora una volta, ho detto che non potevo accettare questa condizione senza precedenti e inaspettata”, ha affermato. “E così ce ne siamo andati. L’intervista non è avvenuta. Mentre le proteste continuano in Iran e le persone vengono uccise, sarebbe stato un momento importante per parlare con il presidente Raisi”.

Interrogato Nuovo DaSe l’ha presa come se Raisi avesse trovato una scusa per evitare di discutere delle proteste a casa, Amanpour ha detto che “non può pregiudicarlo” perché l’intervista era rimasta in programma prima del ritiro improvviso.

“Penso che se potessi solo indovinare come lo leggo, penso che non volesse essere visto con una donna senza un foulard in questo momento”, ha concluso. “O perché lo chiama un mese religioso, o perché la gente direbbe come mai si è seduto con un giornalista straniero che non indossa un velo ma in Iran stanno reprimendo le giovani donne che non indossano il velo. “

Leggi di più su The Daily Beast.

Ricevi i più grandi scoop e scandali di Daily Beast direttamente nella tua casella di posta. Iscriviti ora.

Rimani informato e ottieni l’accesso illimitato agli impareggiabili reportage di Daily Beast. Iscriviti ora.