L’agenzia statale per la fauna selvatica ha citato in giudizio la sorveglianza segreta su un terreno privato: Tennessee Lookout

L'agenzia statale per la fauna selvatica ha citato in giudizio la sorveglianza segreta su un terreno privato: Tennessee Lookout

CAMDEN, Tennessee – Hunter Hollingsworth, all’inizio, non capì che si trattava di una telecamera di sorveglianza che emetteva il bagliore del sole da un alto ramo di un albero a circa un miglio oltre il segnale di divieto di accesso che segna la remota proprietà della sua famiglia nel Tennessee occidentale .

Ma qualcosa nello splendore gli ha fatto fermare il suo camion. Quando si è arrampicato per indagare, ha afferrato il gadget conficcato nell’albero, è tornato a casa ed ha esaminato una scheda SIM, Hollingsworth ha capito che esisteva un dispositivo di sorveglianza addestrato per catturare i suoi movimenti per mesi in un feed live 24 ore su 24, 7 giorni su 7. ai funzionari della Tennessee Wildlife Resources Agency, o TWRA.

La scoperta di Hollingsworth del 2018 e la serie di eventi che ne sono seguiti hanno portato a una lunga battaglia legale con i funzionari statali della fauna selvatica sul suo diritto alla privacy senza intrusioni del governo e videosorveglianza sulla sua stessa proprietà.

È una rissa, ha detto Hollingsworth, che si è rivelata estenuante negli ultimi quattro anni: a volte ha messo a dura prova la sua relazione con la sua ragazza mentre continuava a bruciare lentamente la scintilla di rabbia che ha provato per la prima volta vedendo le immagini di se stesso e dei suoi amici nella sorveglianza segreta del governo filmati sulla scheda SIM. La lunga battaglia legale di Hollingsworth potrebbe presto raggiungere il culmine.

Una giuria di tre giudici, convocata nella contea di Benton lo scorso dicembre, sta valutando la sfida di Hollingsworth alla costituzionalità della pratica della TWRA di condurre pattuglie, perquisizioni e sorveglianza senza mandato su proprietà private.

Si tratta di una pratica radicata in una legge del Tennessee che conferisce alla TWRA il diritto di perquisire e sorvegliare la proprietà privata al fine di far rispettare le leggi sulla caccia, la pesca e la fauna selvatica, un’autorità non esplicitamente estesa a qualsiasi altra applicazione della legge statale o locale, compresi gli sceriffi della contea o Polizia Stradale.

Funzionari della Tennessee Wildlife Resources Agency affermano che una Corte Suprema degli Stati Uniti sulla dottrina del “campo aperto” non dà ai Tennessee alcuna aspettativa di privacy, ma gli avvocati di Hunter Hollingsworth e Terry Rainwaters affermano che la politica è in conflitto con la Costituzione del Tennessee.

Gli ufficiali della TWRA possono “andare su qualsiasi proprietà, al di fuori degli edifici, affissi o altro”, afferma la legge.

Hollingsworth – insieme al suo vicino, Terry Rainwaters, che sostiene che anche la TWRA sia impegnata in perquisizioni senza mandato sulla sua proprietà – hanno chiesto al collegio dei giudici statali, convocato in base a una nuova legge che richiede i collegi per le rivendicazioni sulla costituzione dello stato, di ritenere la legge incostituzionale.

Rappresentati dagli avvocati dell’Institute for Justice, uno studio legale senza scopo di lucro di orientamento libertario, i due hanno affermato che le incursioni senza mandato della TWRA sulla proprietà privata violano l’articolo 1, sezione 7 della costituzione del Tennessee, che dice in parte:

“Le persone saranno al sicuro nelle loro persone, case, documenti e beni, da perquisizioni e sequestri irragionevoli”.

“Se possono venire a loro piacimento, quando vogliono e dove vogliono, qual è il valore della proprietà privata?” Hollingsworth ha detto in un’intervista all’inizio di questo mese.

«Se stanno andando su un terreno privato, dovrebbero avere un mandato. Abusano della loro autorità e nessuno ha un controllo su di essa. Se cacciare con l’esca (attirare illegalmente selvaggina attraverso l’esca) è molto peggio della tratta di bambini o di altri reati gravi che richiedono un mandato, allora hanno bisogno di un mandato.

Corte Suprema degli Stati Uniti e Costituzione del Tennessee

I funzionari della TWRA hanno affermato la scorsa settimana di non commentare le controversie pendenti, ma nei documenti legali e nelle dichiarazioni giurate depositate nel caso, gli ufficiali statali della fauna selvatica hanno affermato che devono avere la flessibilità per entrare nella proprietà privata per svolgere il proprio lavoro. La missione dell’agenzia è proteggere la fauna selvatica e far rispettare le regole di caccia, pesca e nautica.

Poiché il 90 percento della terra nel Tennessee è di proprietà privata e dove si svolge la maggior parte della caccia, gli ufficiali della TWRA non possono svolgere il loro lavoro senza pattugliare la proprietà privata, hanno sostenuto gli avvocati della TWRA.

La TWRA ha anche citato un precedente consolidato della Corte Suprema degli Stati Uniti, noto come la dottrina dei “campi aperti”. La dottrina afferma che i proprietari non hanno “ragionevoli aspettative di privacy” su terreni privati ​​considerati un campo aperto – proprietà che si trova al di fuori delle immediate vicinanze della casa e del cortile di un proprietario, come un campo di colture fuori dalla fattoria del contadino.

La Corte Suprema degli Stati Uniti ha ritenuto che le perquisizioni senza mandato in campo aperto non violano la garanzia del Quarto Emendamento contro perquisizioni e sequestri irragionevoli.

Joshua Windham, un avvocato dell’Institute for Justice che rappresenta Hollingsworth e Rainwaters, ha affermato che la Costituzione del Tennessee fornisce le proprie protezioni e che la legge che conferisce alla TWRA il diritto all’ingresso senza mandato sulla proprietà privata è chiaramente in conflitto con la costituzione statale.

“È un’agenzia delle forze dell’ordine che crede di avere la massima discrezione”, ha affermato Windham, sottolineando che nessun’altra agenzia delle forze dell’ordine nello stato ha gli stessi poteri per entrare nella proprietà privata senza un mandato come la TWRA ha precisato nella legge statale.

Se stanno andando su un terreno privato, dovrebbero avere un mandato. Abusano della loro autorità e nessuno ha un controllo su di essa.

Un raid armato, poi l’accusa di furto

Hollingsworth ha cacciato nella proprietà di 90 acri, un mix di habitat paludoso, campi e copertura arborea, che è stata di proprietà della sua famiglia sin da quando era un adolescente.

Il sito è accessibile solo attraverso un cancello contrassegnato come “proprietà privata” che conduce a un primitivo vialetto di terra battuta, prima serpeggiando attraverso la proprietà dei suoi vicini prima di raggiungere il terreno libero che suo padre ha acquistato 25 anni fa.

La terra è riservata esclusivamente alla caccia e alla ricreazione, ha detto Hollingsworth. Lui ei suoi amici hanno cacciato conigli, tacchini, cervi, anatre e procioni fin da quando era un adolescente, ha detto. Anche lui e la sua ragazza si sono occasionalmente accampati nella proprietà.

La telecamera, ha detto Hollingsworth, era un’acuta invasione della privacy, in grado di catturare immagini di lui che era intimo con la sua ragazza, che si rilassava all’aria aperta e festeggiava con i suoi amici.

Ma quello che è successo dopo che ha scoperto la sorveglianza segreta disturba di più Hollingsworth.

Settimane dopo aver scoperto la telecamera segreta, ha sentito bussare alla porta di casa sua, situata in una proprietà separata.

Era mattina presto e Hollingworth e la sua ragazza non erano completamente vestiti. Fuori c’erano almeno una mezza dozzina di uomini vestiti con pantaloni color cachi e giubbotti antiproiettile, di cui almeno uno armato con un fucile d’assalto, ha detto Hollingsworth. Spaventata, la ragazza di Hollingsworth corse in camera da letto.

Entrambi sono stati detenuti e arrestati.

Hollingsworth è stato accusato di sei conteggi relativi alla caccia illegale di uccelli acquatici, inclusa l’adescamento illegale di selvaggina.

Settimane dopo che Hollingsworth ha scoperto la telecamera segreta, gli agenti della TWRA si sono presentati a casa sua, armati, e lo hanno arrestato per aver cacciato illegalmente uccelli acquatici, un’accusa che lui nega. Gli agenti lo hanno anche accusato di aver rubato la telecamera di sorveglianza che ha trovato nella sua proprietà.

Lui e la sua ragazza sono stati anche accusati di un 7° conteggio: furto della telecamera di sorveglianza segretamente installata nella sua proprietà.

La telecamera, secondo i documenti del tribunale, è stata installata dopo che agenti del Fish & Wildlife Service degli Stati Uniti sono stati contattati da ufficiali della TWRA sostenendo che Hollingsworth stava violando le normative federali sugli uccelli selvatici. Le autorità federali hanno ottenuto un mandato per la telecamera. Negli atti giudiziari, i funzionari della TWRA hanno notato che il mandato non era necessario.

Nel corso della causa intentata in seguito da Hollingsworth e dal suo vicino, sono emerse dozzine di prove video e fotografiche che mostravano casi in cui ufficiali della TWRA, armati delle proprie telecamere e apparecchiature di registrazione audio – e talvolta accucciati dietro i cespugli – hanno catturato Hollingsworth e i suoi amici sparando a un gioco.

Mentre gli sportivi sono tenuti a indossare abiti luminosi come segnale della loro presenza ad altri cacciatori, i funzionari della TWRA non lo stanno creando una situazione potenzialmente pericolosa durante la sorveglianza clandestina, ha detto Windham. Il video ripreso dagli ufficiali della TWRA li mostra sulla linea di tiro per i cacciatori.

Alcuni video hanno catturato gli agenti della TWRA che arrancavano attraverso la proprietà isolata di Hollingsworth e raccontavano la loro sorveglianza dei chicchi di mais vicino a tende per anatre o campi bagnati con resti di pannocchie di mais.

Le prove audio archiviate nel caso catturate almeno un’occasione in cui Hollingsworth era nella sua proprietà quando si è confrontato con i funzionari della TWRA.

“Hunter, fermati un secondo, va bene?” disse l’agente della TWRA a Hollingsworth. “Abbiamo delle cose di cui parlare. Metti giù il secchio… Abbiamo alcune cose di cui parlarne. Non ha senso arrabbiarsi”.

“Non ha senso che tu venga quaggiù ogni volta che vado a caccia”, ha risposto Hollingsworth. “Nessuno ti ha invitato.”

“Quando hai comprato la tua licenza di caccia mi hai invitato”, ha risposto l’agente.

Hollingsworth in seguito si è dichiarato colpevole di un’accusa di adescamento alla fauna selvatica, un’accusa che ancora nega. Ha perso la licenza di caccia per tre anni. Le accuse contro i suoi amici e la sua ragazza sono state ritirate.

“Non sto dicendo che non ho mai fatto niente di male”, ha detto. “Ma hanno minacciato di accusare la mia ragazza perché vive con me. Avrebbe perso il lavoro perché ha bisogno di viaggiare per lavoro. Non ha niente a che fare con la caccia.