La star di “House Of The Dragon” dice che le è stato detto di interpretare il suo ruolo come “Woman for Trump”

La star di

Eve Best, Emma D’Arcy, Olivia Cooke, Milly Alcock ed Emily Carey alla premiere di “House of the Dragon” a luglio. (Foto: Jeff Kravitz via Getty Images)

Eve Best, Emma D’Arcy, Olivia Cooke, Milly Alcock ed Emily Carey alla premiere di “House of the Dragon” a luglio. (Foto: Jeff Kravitz via Getty Images)

Un cappello MAGA si sarebbe comunque scontrato con i suoi abiti verdi.

Olivia Cooke assumerà il ruolo di Alicent Hightower da Emily Carey nel prossimo sesto episodio di “La casa del drago”” Domenica.

Cooke interpreterà una versione precedente del personaggio e lo ha detto a Entertainment Weekly in un pezzo pubblicato mercoledì in cui i creatori dello spettacolo, Miguel Sapochnik e Ryan Condal, le hanno originariamente offerto una fonte di ispirazione molto specifica per il suo personaggio.

Cooke ha detto allo sbocco che le hanno ordinato di interpretare Alicent “come una donna per Trump”.

Ma Cooke ha detto che non poteva sopportarlo.

“Semplicemente non volevo dare loro più spazio mentale di quello che già avevano”, ha detto Cooke di una certa famiglia politica. “Così ho cercato di trovare un percorso diverso dentro di lei, ma ho potuto vedere cosa stavano dicendo con questo completo indottrinamento e negazione della sua stessa autonomia e dei suoi diritti. Non mi si può chiedere di percorrere quella strada”.

Olivia Cooke, a sinistra, interpreta Alicent nell'episodio 6 di

Olivia Cooke, a sinistra, interpreta Alicent nell’episodio 6 di

Olivia Cooke, a sinistra, interpreta Alicent nell’episodio 6 di “La casa del drago”. (Foto: Ollie Upton/HBO)

È facile capire perché gli showrunner di “House of the Dragon” pensassero che una Alicent più anziana si sarebbe adattata perfettamente a una mentalità di estrema destra se vivesse nell’America moderna.

Il ritratto di Alicent di Emily Carey finora dipinge l’immagine di una giovane donna che viene usata da uomini più anziani e potenti come una pedina per il proprio guadagno politico. Suo padre, Otto Hightower (Rhys Ifans), le ordinò di rendersi segretamente cara al re Viserys Targaryen (Paddy Considine), appena vedovo e vulnerabile. Dopo che Viserys ha sposato Alicent, alla fine tratta la sua regina come un grembo ambulante.

“Quanto deve essere romantico essere imprigionati in un castello e costretti a spremere eredi”, dice la principessa Rhaenyra (Milly Alcock) ad Alicent in un momento molto toccante nell’episodio 4.

Emily Carey interpreta Alicent nell'episodio 4. (Foto: Ollie Upton/HBO)

Emily Carey interpreta Alicent nell’episodio 4. (Foto: Ollie Upton/HBO)

Emily Carey interpreta Alicent nell’episodio 4. (Foto: Ollie Upton/HBO)

“Alicent è stata completamente allevata per riprodursi e per allevare uomini potenti. Questa è la sua unica funzione in questa vita”, ha detto Cooke a EW. “Può dire a se stessa che influenzerà, nutrirà e persuaderà in un modo molto femminile e femminile, ma sono tutte cazzate del cazzo. A meno che tu non stia combattendo contro gli uomini, non sarai mai ascoltato. Sta imparando a vivere dentro questa camicia di forza dell’oppressione. Come faccio a muovermi centimetro per centimetro ogni singolo giorno per allentare le cinghie?”

Cooke ha poi accennato a ciò che gli spettatori possono aspettarsi di vedere nella sua interpretazione di una vecchia Alicent – ​​e sembra che abbia preso una pagina dal manuale di Carey per interpretare il personaggio controverso con più sfumature.

Cooke ha detto alla rivista di intrattenimento che era fondamentale trovare un “gancio umanitario” in Alicent.

“Fa delle cose fottutamente spregevoli”, ammette. “Ma poi devi pensare, sta cercando di proteggere suo figlio. Sta cercando di difendere il patriarcato. Sta cercando di difendere la legittimità della corona. Tutte queste cose che sente sono molto più grandi di lei. Penso che sia per questo che quando non può controllarlo, si rivolge alla fede più come a una sorta di elemento tangibile di controllo, perché non ne ha alcuno nella sua vita.

Leggi l’intero articolo su Entertainment Weekly.

Questo articolo è apparso originariamente su HuffPost ed è stato aggiornato.