Il governatore del Minnesota respinge le critiche sulle frodi alimentari

Il governatore del Minnesota respinge le critiche sulle frodi alimentari

ST. PAUL, Minnesota (AP) — Il governatore democratico Tim Walz ha respinto giovedì contro i critici che affermano che la sua amministrazione avrebbe dovuto fare di più per contrastare quello che i pubblici ministeri federali hanno definito uno schema per sfruttare la pandemia di COVID-19 per frodare il governo statunitense di almeno 250 milioni di dollari.

Walz ha detto che le mani del Dipartimento dell’Istruzione del Minnesota erano legate da un’ingiunzione del tribunale affinché riprendesse i pagamenti del programma alimentare nonostante le preoccupazioni sollevate dallo stato. E ha detto che l’FBI ha chiesto allo stato di continuare i rimborsi mentre le sue indagini proseguivano.

Martedì le autorità federali hanno annunciato accuse contro 48 persone in Minnesota per cospirazione e altri conteggi in quello che hanno detto essere il più grande schema di frode legato alla pandemia mai realizzato. Molte delle aziende che affermavano di servire cibo ai bambini a basso reddito sono state sponsorizzate da un’organizzazione no profit chiamata Feeding Our Future.

Gli imputati avrebbero creato società che affermavano di offrire pasti a decine di migliaia di bambini in tutto il Minnesota, quindi hanno chiesto il rimborso attraverso Feeding our Future dai programmi di nutrizione infantile del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti. Ma i pubblici ministeri hanno detto che pochi pasti sono stati effettivamente serviti e gli imputati hanno speso i soldi in auto di lusso, proprietà e gioielli. Il governo ha finora recuperato 50 milioni di dollari.

“Abbiamo catturato questa frode. L’abbiamo preso molto presto. Abbiamo allertato le persone giuste”, ha detto Walz in una conferenza stampa nelle sue prime osservazioni pubbliche dettagliate sul caso. “Siamo stati portati in tribunale. Siamo stati citati in giudizio. Siamo stati minacciati di andare in prigione. Siamo rimasti fedeli”.

Il governatore ha affermato che la sua amministrazione ha individuato le irregolarità “molto presto” e ha allertato l’USDA durante l’amministrazione del presidente Donald Trump. Walz ha detto che non riusciva a ricordare esattamente quando ha appreso per la prima volta dei sospetti.

I documenti del tribunale indicano che Feeding Our Future ha presentato domanda per diventare uno sponsor del programma nella primavera del 2020 e che l’agenzia statale ha iniziato a cercare di reprimere nell’ottobre 2020.

Walz ha affermato che “deve esserci una revisione” del motivo per cui l’USDA non ha preso sul serio le preoccupazioni dello stato quando ha lanciato l’allarme per la prima volta. L’agenzia statale sostiene che le sue preoccupazioni non sono state prese sul serio fino a quando non ha contattato l’FBI nell’aprile del 2021. L’FBI ha infine eseguito una serie di mandati di perquisizione nel gennaio 2022 e ha rilasciato informazioni parziali sull’indagine, chiudendo di fatto il presunto schema.

Walz ha anche osservato che il giudice distrettuale della contea di Ramsey John Guthmann ha ordinato allo stato nell’aprile 2021 di riprendere i pagamenti e ha ritenuto l’agenzia statale oltraggio alla corte. Walz ha suggerito che l’ordine del giudice fosse costoso.

“La maggior parte del denaro è rimasto dopo che siamo stati costretti a continuare a pagare, non prima”, ha detto.

Fu solo sotto il presidente Joe Biden che l’FBI iniziò ad agire, ha detto Walz. Ma ha detto che il commissario per l’Istruzione Heather Mueller ha ricevuto l’ordine dell’FBI di non dire nulla che potesse mettere a repentaglio le indagini.

“Io e il mio team non siamo stati in grado di dire nulla perché l’FBI era impegnata in un’indagine attiva e ci è stato detto di non farlo”, ha detto.

Walz ha anche detto che vorrebbe vedere un’indagine sull’ordine del giudice di riprendere i pagamenti, anche se non ha detto chi dovrebbe condurre quell’indagine. La magistratura è indipendente in virtù della separazione costituzionale dei poteri.

“Sono rimasto senza parole”, ha detto il governatore. “Incredibile che questa sentenza sarebbe arrivata, non sapevo proprio cosa dire. Ovviamente dovevamo onorarlo. … Non avrei creduto in un milione di anni che avrebbero governato in quel modo.

I repubblicani si sono affrettati a denunciare l’amministrazione Walz per non aver fatto di più – e prima – per fermare il piano e per non aver impugnato l’ordine del giudice di riprendere i pagamenti. Hanno anche cercato di incolpare il procuratore generale Keith Ellison e il revisore dei conti di stato Julie Blaha, anche se la loro autorità di monitorare Feeding Our Future sembrava nella migliore delle ipotesi minima.

“Questo è il più grande caso di frode COVID nella nazione perché MDE non ha svolto il proprio lavoro”, ha dichiarato martedì il presidente della commissione per l’istruzione del Senato del Minnesota Roger Chamberlain in una dichiarazione. “La frode è iniziata e si è protratta perché MDE non è riuscita a completare la due diligence su questi cattivi attori. Potrebbero aver contribuito alle indagini, ma è troppo poco, troppo tardi”.

Il candidato governatore del GOP Scott Jensen ha invitato Walz a chiedere le dimissioni di Mueller.

Bur Walz ha detto che le critiche del GOP sono ingiustificate e ha difeso il suo commissario.

“È sorprendente per me trovare persone nel regno politico che sono più arrabbiate di non poterci biasimare per tutto, piuttosto che riconoscere che abbiamo avuto criminali che abbiamo catturato”, ha detto il governatore.

Quando ha annunciato le accuse martedì, il procuratore degli Stati Uniti Andy Luger ha affermato che ci sono voluti il ​​suo ufficio e l’FBI, “lavorando a rotta di collo”, fino a gennaio 2022 per poter chiudere lo schema. Alla domanda se il Dipartimento dell’Istruzione del Minnesota ha fatto qualcosa di sbagliato nella gestione della questione, Luger ha risposto: “Non spetta a me dirlo”.

Ma Luger ha aggiunto: “Siamo soddisfatti della cooperazione – una cooperazione approfondita – che abbiamo ottenuto da MDE durante questa indagine. … Incolpo gli imputati che hanno perpetrato, insabbiato ed eseguito il piano”.

Lo stato mercoledì ha chiesto a un altro giudice, che sta sovrintendendo allo scioglimento di Feeding our Future, di ordinare al gruppo di rimborsarlo per gli oltre $ 580.000 che ha pagato per difendersi da quella che ha definito una “fasa legale”.