Gli studenti del Tennessee sono rimasti inorriditi dopo che il preside bianco ha abbandonato N-Word

Gli studenti del Tennessee sono rimasti inorriditi dopo che il preside bianco ha abbandonato N-Word

tramite Facebook

Una comunità del Tennessee ha criticato un preside per aver usato un insulto razzista durante un’assemblea scolastica, ma il leader del distretto ha chiesto ai membri della comunità di considerare “l’intento del preside e il contesto in cui ha usato i termini”.

La scorsa settimana, il preside della Trenton Rosenwald Middle School, Paul Pillow, è stato filmato mentre lanciava termini dispregiativi, inclusa la parola N, durante un incontro con gli studenti prima della lezione.

In una dichiarazione pubblicata sul sito web del distretto, il direttore delle scuole di Trenton, Tim Haney, ha affermato che Pillow ha usato l’insulto mentre si rivolgeva agli studenti sulle “aspettative comportamentali”.

“Non offriamo scuse per questo e saremo responsabili di qualsiasi critica”, ha detto. Ma ha comunque difeso Pillow, dicendo che stava solo ribadendo ciò che aveva sentito dire dagli studenti.

“[Pillow] stava tentando di eliminare l’uso di un paio di termini dispregiativi e razzisti e, così facendo, ha commesso quello che lui e io consideriamo un errore nel suo metodo di consegna in quel tentativo. Per questo, ci scusiamo e ci impegniamo a migliorare i metodi di comunicazione in futuro. Ma chiederei a tutti di considerare per favore le sue intenzioni e il contesto in cui ha usato i termini”, ha detto.

Ha detto che Pillow “mi ha informato della natura del suo messaggio e del suo rammarico per come è stato consegnato” ed entrambi “hanno convenuto che era necessario un po’ di tempo lontano dalla sedia dei presidi”.

Haney ha aggiunto che gli amministratori distrettuali erano “angosciati” per la situazione e “lavoreranno per gestire meglio le situazioni future”.

In un post su Facebook del 16 settembre, un genitore di nome Kassy Jones ha condiviso tre video con una didascalia che diceva: “La scuola media di Trenton Rosenwald al suo meglio! Questa è stata questa mattina! Ho 2 bambini che erano in questa palestra! Un[d] si chiedono perché ci sono così tanti problemi in questa scuola! Non ho problemi con le scuole elementari o superiori, ma questo è tutt’altro che professionale Smdh. “

La scuola media, con sede a Jackson, serve studenti dalla quinta all’ottava elementare.

Nei video si sente parlare un uomo, identificato come Pillow. Due dei video contengono solo audio.

“Non te lo meriti qui!” Il cuscino urla nel bel mezzo di un discorso attutito durante una clip. “Sono stufo e stanco di questo. Ricevo circa 10 genitori al giorno che chiamano e si lamentano dei nostri insegnanti e del modo in cui i nostri insegnanti ti trattano. Bene, che mi dici del modo in cui ci stai trattando?”

Il video virale cattura gli studenti delle superiori del Michigan che deridevano la morte di George Floyd

Nella seconda registrazione, Pillow dice: “Non sarà tollerato! E se non ti piace quello che sto dicendo, di nuovo, USCITI!

Pillow continua a urlare nella stanza, minacciando di chiamare la polizia sugli studenti a causa del loro comportamento. C’è un discorso più attutito quando una voce femminile sembra dirigere uno studente ad alzarsi.

“Ora ti siedi qui per qualche minuto e mi ascolterai”, continua Pillow.

Nella terza clip, gli studenti vengono visti seduti in una palestra gremita. “Trenton Rosenwald Middle School” è dipinta su una parete in nero e oro. Pillow, un uomo bianco, è al centro della stanza e si rivolge alla folla mentre altri studenti entrano e cercano di trovare posti a sedere.

“Semplicemente non sappiamo come parlarci perché i ragazzi bianchi vogliono chiamare i ragazzi neri n—–“, dice Pillow, spingendo gli studenti a mormorare l’un l’altro.

“Nuh uh, non dirlo perché sei quelli che lo dicono!” grida. “E i bambini neri vogliono chiamare i bambini bianchi cracker!”

“L’ho appena visto in video!” sussurra lo studente registrando l’incidente.

I genitori si arrabbiano dopo che il video razzista ha fatto impazzire l’Alabama, di nuovo

A partire da mercoledì pomeriggio, il video aveva quasi 200 condivisioni su Facebook.

“Sicuramente avrebbe potuto essere affrontato in un modo diverso”, ha commentato Calandra Langston sotto il post. “Sembra che la scuola ne sia consapevole, ora mettiamo in pratica la parola e abbiamo conseguenze per gli studenti che sentono di poter farla franca con parole di odio e bullismo!”

“Avrebbe potuto dire la parola ‘N’ PERIODT!!! È parte del problema!” Rachel Lee ha scritto.

“Oh wow, non c’è niente da fare”, ha scritto Kamron Rose sotto il video. “Ha bisogno di essere licenziato. Nessuno bambini vuole sentire che shi[t].”

D’altra parte, alcuni membri della comunità hanno affermato di aver capito da dove proveniva il preside nonostante il suo parto.

“Non vedo davvero alcun problema e sembra che il preside sia stufo”, ha scritto Kimberly Renee Reed. “Ci sono molti bianchi che pronunciano questa parola in modo approssimativo, ma quando l’ha pronunciata ora è un problema”.

L’assistente principale di Trenton Rosenwald, Jessical Murray, che sta sostituendo Pillow, non ha risposto immediatamente alla richiesta di commento di The Daily Beast.

Leggi di più su The Daily Beast.

Ricevi i più grandi scoop e scandali di Daily Beast direttamente nella tua casella di posta. Iscriviti ora.

Rimani informato e ottieni l’accesso illimitato agli impareggiabili reportage di Daily Beast. Iscriviti ora.