Biden dice che la pandemia di COVID “è finita”. Ciò potrebbe mettere a rischio alcuni programmi di aiuti di emergenza?

 Biden dice che la pandemia di COVID

WASHINGTON – Del presidente Joe Biden dichiarazione apparentemente improvvisata che la pandemia di COVID-19 “è finita” potrebbe complicare diverse questioni per l’amministrazione.

I funzionari stanno incoraggiando le persone a ricevere una spinta in vista di una possibile ondata di infezioni autunnali e invernali. Hanno chiesto al Congresso 22,4 miliardi di dollari in finanziamenti di emergenza per il coronavirus. L’amministrazione avrebbe dovuto rinnovare un’emergenza sanitaria pubblica, che sta trattenendo milioni di americani su Medicaid. E la controversa decisione di Biden di cancellare il debito dei prestiti studenteschi per milioni di americani si basa sulla capacità del Dipartimento dell’Istruzione di alleviare le difficoltà in un’emergenza nazionale.

I funzionari della Casa Bianca non hanno commentato pubblicamente l’osservazione di Biden da quando è andata in onda domenica sulla CBS.

L’ultimo

  • Cosa ha detto Biden: In un’intervista a “60 Minutes” della CBS, a Biden è stato chiesto se la pandemia è finita. Ha detto che lo è, anche se ha aggiunto: “Abbiamo ancora un problema con il COVID”.

  • Vittime COVID-19: Quasi 3.000 americani muoiono ancora a causa del COVID-19 ogni settimana.

  • Cosa ha detto l’Organizzazione Mondiale della Sanità: In una conferenza stampa la scorsa settimana, il capo dell’agenzia globale ha affermato che è necessario fare di più fino a quando la pandemia non sarà “veramente finita”.

  • Cosa ha detto prima la Casa Bianca: Il 6 settembre, il dottor Ashish Jha, coordinatore della Casa Bianca per il COVID-19, ha dichiarato: “La pandemia non è finita”.

Il presidente Joe Biden parla al Giardino delle rose della Casa Bianca il 27 luglio dopo essersi ripreso dal COVID-19.

Cosa sta per succedere

Il Congresso sta decidendo se approvare miliardi di dollari di finanziamenti aggiuntivi per il coronavirus richiesti da Biden. I repubblicani hanno insistito affinché il denaro non speso da un precedente pacchetto COVID-19 fosse riproposto. L’amministrazione ha affermato che i soldi sono necessari per prepararsi a future ondate.

Opinione: COVID-19 è ancora mortalmente reale. Perché permettiamo alla disinformazione di persistere?

In vista di una possibile ondata di infezioni in autunno e inverno, l’amministrazione sta incoraggiando le persone a sottoporsi a vaccinazioni di richiamo contro il virus originale e le varianti più recenti, chiamate BA.4 e BA.5, che ora dominano gli Stati Uniti e il mondo. Se l’assorbimento è simile alla velocità con cui il pubblico viene vaccinato per l’influenza, secondo l’amministrazione si potrebbero prevenire circa 100.000 ricoveri.

Sarah Lovenheim, portavoce del Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani, twittato lunedì che l’emergenza sanitaria pubblica COVID-19 rimanga in vigore. Ha detto che l’amministrazione “continuerà a fare affidamento sulla scienza” per decidere quando dovrebbe finire e darà agli stati un preavviso di 60 giorni.

I migliori piatti da asporto

Il commento di Biden, che è in contrasto con i dati e con ciò che il suo coordinatore COVID-19 ha detto all’inizio di questo mese, sembra riflettere non un cambiamento nella politica, ma un modo ingegnoso per dire che il peggio della pandemia è passato.

Tuttavia, alcuni esperti di salute pubblica hanno affermato che il suo commento è pericoloso e problematico. E i repubblicani si sono buttati sulla questione per dichiarare che significa che il debito del prestito studentesco non dovrebbe essere condonato, l’emergenza sanitaria non dovrebbe essere estesa e le vaccinazioni non dovrebbero essere richieste.

Cosa stanno dicendo

  • “La pandemia è finita”, ha detto Biden a “60 Minutes”. “Abbiamo ancora un problema con il COVID. Stiamo ancora lavorando molto su di esso. È – ma la pandemia è finita. se noti, nessuno indossa mascherine. Tutti sembrano essere abbastanza in forma. E quindi penso che stia cambiando. “

  • “Capisco quello che stava cercando di dire, ma una tale retorica è dolorosa, pericolosa e scientificamente falsa”, ha twittato il dottor Jerome Adamsche era il chirurgo generale del presidente Donald Trump.

  • “Diamine no. Con tutto il rispetto, @JoeBiden, ti sbagli. La pandemia non è finita. Quasi 3.000 americani muoiono di #COVID19 ogni singola settimana”, ha twittato il dottor Eric Feigl-Dingepidemiologo e co-fondatore del World Health Network.

  • “Non siamo ancora arrivati, ma la fine è vicina”, ha dichiarato il 14 settembre il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus.

  • “Biden ha ammesso ieri sera che la pandemia di COVID è finita. In altre parole, non c’è alcuna “emergenza in corso” che giustifichi la sua proposta di erogazioni di prestiti agli studenti”, ha twittato il senatore Marsha Blackburn, R-Tenn.

La pandemia è davvero ‘finita’?

Gli esperti di salute pubblica affermano che il paese si trova in una posizione molto migliore rispetto a un anno fa, ma non sono ancora disposti a dichiarare la vittoria.

“È troppo presto per dire che la pandemia è finita”, ha affermato il dottor Philip Chan, specialista in malattie infettive e professore associato alla Brown University. “Se abbassiamo la guardia, tornerà a morderci.”

Ex chirurgo generale degli Stati Uniti: No, signor Presidente, la pandemia di COVID-19 non è finita, anche se la sua amministrazione l’ha superata

Gli Stati Uniti stanno ancora segnalando un alto livello di morte per COVID-19 e un’adozione non ottimale del vaccino, affermano gli esperti, mentre il paese si avvicina a un’altra prevista ondata invernale. I dati della Johns Hopkins University mostrano che nell’ultimo mese sono stati segnalati più di 13.000 decessi e 2,1 milioni di casi, il che secondo gli esperti potrebbe essere un conteggio insufficiente poiché molte infezioni non vengono segnalate con i test domiciliari.

Nel frattempo, i Centers for Disease Control and Prevention riportano che solo il 34% degli americani idonei ha ricevuto il secondo booster originale di COVID-19, il che, secondo gli esperti, non suggerisce molte speranze per il nuovo booster specifico per l’omicron.

“Ci sono ancora quasi 500 persone (al giorno) che muoiono per una malattia prevenibile con il vaccino e non abbiamo ancora l’adozione del vaccino che vorremmo vedere”, ha affermato Jodie Guest, professoressa e vicepresidente del dipartimento di epidemiologia presso Rollins School of Public Health della Emory University. “Non trovo che sia un livello in cui sono disposto a dire che (la pandemia) è finita”.

Per definizione, una pandemia è un focolaio di malattia in più paesi del mondo, ha affermato Chan, e alcuni paesi stanno ancora segnalando alti livelli di casi, ricoveri e decessi di COVID-19.

Voglio sapere di più?

‘Sto solo iniziando a sapere di cosa si tratta’: Perché i medici faticano a identificare i trattamenti per il lungo COVID

‘Massicci fallimenti globali’: Gli esperti chiamano i leader mondiali per la risposta al COVID. Ecco cosa è andato storto.

Possiamo sradicare il COVID?: Questo è un no duro, secondo il dottor Anthony Fauci

Di più: Il ritorno a scuola può riattivare il dolore dopo il COVID. Ecco come un campo sta aiutando.

Questo articolo è apparso originariamente su USA TODAY: il commento di Biden che chiama la pandemia per complicare le cose. Ecco come.