Trump contro DeSantis nel 2024? Il sondaggio USA TODAY/Suffolk mostra che i repubblicani della Florida preferiscono il loro governatore

 Trump contro DeSantis nel 2024?  Il sondaggio USA TODAY/Suffolk mostra che i repubblicani della Florida preferiscono il loro governatore

Il sostegno dell’ex presidente Donald Trump tra gli elettori repubblicani in Florida per un’altra candidatura presidenziale quest’anno è stato notevolmente eroso, secondo un sondaggio USA TODAY/Suffolk University, poiché il governatore Ron DeSantis ha ottenuto guadagni nello stato di origine che ora condividono.

In un’ipotetica primaria presidenziale del 2024 nello Stato del Sole, DeSantis ora guida Trump per il 48%-40%. Questa è un’inversione di tendenza rispetto a un sondaggio USA TODAY/Suffolk in Florida a gennaio, quando Trump guidava DeSantis per il 47%-40%.

“Questo non significa necessariamente che DeSantis guiderebbe in qualsiasi altro stato primario del GOP”, ha affermato David Paleologos, direttore del Centro di ricerca politica della Suffolk University. “Ma è un dato che suggerisce uno spostamento delle preferenze degli elettori del GOP lontano da Trump e verso DeSantis dai repubblicani che conoscono abbastanza bene entrambi i potenziali combattenti”.

Entrambi gli uomini hanno chiarito che stanno prendendo in considerazione campagne presidenziali nel 2024, sebbene nessuno dei due abbia fatto annunci ufficiali. I sostenitori di DeSantis sostengono che offre un populismo muscoloso simile a Trump senza avere il bagaglio legale e di altro tipo che porta l’ex presidente.

La scorsa settimana, il governatore ha scatenato una tempesta di fuoco quando ha utilizzato fondi statali per trasportare circa 50 migranti venezuelani dal Texas all’esclusiva isola di Martha’s Vineyard nel Massachusetts.

Gli aerei di DeSantis: In che modo la decisione del governatore Fla DeSantis di inviare migranti negli stati blu potrebbe aiutare una resa dei conti del 2024 con Trump

Gara serrata tra Rubio e Demings; DeSantis davanti a Crist

Altri grandi risultati del sondaggio in Florida includono:

  • Per il Senato, l’incumbent repubblicano Marco Rubio guida di poco lo sfidante democratico Val Demings per il 45%-41%. Il supporto di Rubio è sceso di 4 punti percentuali dal sondaggio di gennaio; La posizione di Rep. Demings non è cambiata. Altri tre candidati al ballottaggio – il libertario Dennis Misigoy, l’indipendente Steven Grant e l’indipendente Tuan “TQ” Nguyen – ricevono ciascuno l’1%.

  • Per il governatorato, DeSantis guida lo sfidante democratico Charlie Crist per il 48%-41%. Questo è un piccolo cambiamento rispetto all’inizio dell’anno, quando DeSantis guidava per il 49%-43% su Crist, un repubblicano diventato democratico che ha servito come governatore e al Congresso. L’indipendente Carmen Jackie Gimenez riceve il 3% e il libertario Hector Roos l’1%.

Il sondaggio di 500 probabili elettori di medio termine, effettuato da giovedì a domenica da rete fissa e cellulare, ha un margine di errore di più o meno 4,4 punti percentuali. Il margine di errore per il campione di 174 elettori repubblicani è di 7,4 punti; per 163 elettori democratici è 7,7 punti.

Il tasso di approvazione del presidente Joe Biden è aumentato in Florida, con il 42% che afferma di approvare il modo in cui sta facendo il suo lavoro rispetto al 56% di disapprovare. È un po’ più alto della triste posizione del 39%-53% che aveva a gennaio.

Tuttavia, in un ipotetico confronto nelle elezioni generali del 2024, Trump supera Biden nello stato del 47%-44%. DeSantis guida Biden con un margine più ampio, 52%-44%.

Il tasso di approvazione di DeSantis è del 53%-45%, mentre quello di Rubio è del 45%-46%.

Il presidente Donald Trump parla con il governatore della Florida Ron DeSantis, a sinistra, durante una visita al lago Okeechobee e Herbert Hoover Dike a Canal Point, in Florida, il 29 marzo 2019.

La questione di gran lunga dominante nella mente degli elettori è l’inflazione e l’economia, citata da un terzo degli intervistati. Ciò potrebbe spiegare il loro umore più pessimistico, rispetto all’inizio dell’anno. La percentuale di coloro che affermano di essere “in condizioni peggiori” rispetto a quattro anni fa è cresciuta dal 39% al 49%.

Chi afferma che il Paese è “sulla strada sbagliata” è salito al 67% di oggi dal 58% di allora.

In un elenco di undici questioni, le minacce alla democrazia sono al secondo posto, con il 13%, e il diritto all’aborto è al terzo, con l’11%. I democratici considerano il diritto all’aborto il loro problema principale, scelto dal 21%.

Di più: Ron DeSantis e Donald Trump tengono discorsi in duello in Florida, testando la fedeltà al GOP

In Florida, i repubblicani DeSantis sono più ricchi dei repubblicani Trump

La potenziale competizione tra Trump e DeSantis ha acceso speculazioni e calcoli tra i repubblicani. Il governatore della Florida non ha detto se andrebbe avanti con una corsa alla presidenza se Trump decidesse di cercare un altro mandato alla Casa Bianca.

I due uomini hanno appelli distinti tra gli elettori repubblicani, rileva il sondaggio.

Trump guida il 53%-36% tra gli elettori che guadagnano meno di $ 50.000 all’anno; DeSantis è in testa dal 55% al ​​33% tra coloro che guadagnano $ 50.000 o più all’anno. Trump guida il 57%-27% tra gli elettori che non hanno frequentato il college; DeSantis è in testa al 60%-30% tra coloro che lo hanno.

Poi ci sono i sostenitori di Rubio, che è stato stroncato da Trump alle primarie presidenziali in Florida nel 2016, 46%-27%. I sostenitori del senatore ora si dividono per DeSantis, 51%-38%.

Questo articolo è apparso originariamente su USA TODAY: DeSantis guida Trump tra i repubblicani della Florida per il 2024: sondaggio Suffolk