Explainer-Trump è stato citato in giudizio dal procuratore generale di New York. Quali guai legali deve affrontare?

 Explainer-Trump è stato citato in giudizio dal procuratore generale di New York.  Quali guai legali deve affrontare?

Di Luc Cohen

(Reuters) – L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump, tre dei suoi figli adulti e la sua azienda di famiglia sono stati citati in giudizio mercoledì per quello che il procuratore generale dello Stato di New York ha definito un decennio di false dichiarazioni fraudolente sui valori delle proprietà immobiliari per garantire prestiti favorevoli e vantaggi fiscali .

Ecco uno sguardo ad alcune delle numerose indagini e cause legali che Trump deve affrontare mentre considera un’altra corsa alla presidenza nel 2024.

CAUSA CIVILE DEL AVVOCATO GENERALE DI NEW YORK

Il procuratore generale di New York Letitia James ha affermato che il suo ufficio ha scoperto più di 200 esempi di valutazioni patrimoniali ingannevoli da parte di Trump e della Trump Organization tra il 2011 e il 2021. James ha accusato Trump di aver gonfiato il suo patrimonio netto di miliardi di dollari per soddisfare i termini del prestito e ottenere una migliore copertura assicurativa .

James sta cercando di impedire permanentemente a Trump, ai suoi figli Donald Trump Jr. ed Eric Trump e a sua figlia Ivanka Trump di gestire società nello stato di New York e di impedire a loro e alla sua azienda di acquistare nuove proprietà e contrarre nuovi prestiti nello stato per cinque anni. James sta anche cercando di far rigettare dagli imputati circa $ 250 milioni che ha descritto come ottenuti con una frode.

Dopo che James ha annunciato la causa, Trump in un post sui social media ha chiamato l’azione “Un’altra caccia alle streghe”. Un avvocato di Trump ha definito le affermazioni della causa “prive di merito”.

James ha detto che la sua indagine ha anche scoperto prove di illeciti criminali, che ha riferito ai pubblici ministeri federali e all’Internal Revenue Service per le indagini.

SONDA CRIMINALE DI NEW YORK

La Trump Organization sarà processata il 24 ottobre con l’accusa di frode fiscale nello stato di New York. Il suo ex direttore finanziario Allen Weisselberg, anche lui nominato come imputato nella causa James, si è dichiarato colpevole e dovrebbe testimoniare contro la società.

Alvin Bragg, il procuratore distrettuale di Manhattan, ha anche indagato se Trump abbia fuorviato gli istituti di credito e altri sulle valutazioni degli asset. Trump ha negato le irregolarità e ha definito l’indagine motivata politicamente. Bragg, un democratico, ha dichiarato mercoledì che l’indagine su Trump e la sua compagnia era in corso.

DOCUMENTI GOVERNATIVI MANCANTI

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti sta conducendo un’indagine penale su Trump per aver conservato i documenti del governo, compresi alcuni contrassegnati come classificati, dopo aver lasciato l’incarico nel gennaio 2021. L’FBI ha sequestrato 11.000 documenti dalla tenuta di Trump a Mar-a-Lago in Florida in un agosto approvato dal tribunale. .8 ricerche, di cui circa 100 contrassegnate come classificate compreso top secret.

Il dipartimento ha aperto le sue indagini dopo che i National Archives, l’agenzia statunitense responsabile della conservazione dei documenti del governo, hanno cercato di far restituire proprietà governative scomparse da Trump e hanno ricevuto 15 scatole con documenti classificati mischiati.

Trump ha accusato il Dipartimento di Giustizia di partecipare a una caccia alle streghe partigiana.

CASO DI DIffamazione

E. Jean Carroll, un ex scrittore della rivista Elle, ha citato in giudizio Trump per diffamazione nel 2019 dopo aver negato la sua accusa di averla violentata negli anni ’90 in un grande magazzino di New York City. Trump l’ha accusata di mentire per aumentare le vendite di un libro.

In una lettera resa pubblica martedì, un avvocato di Carroll ha affermato che intende anche citare in giudizio Trump per batteria e inflizione intenzionale di stress emotivo ai sensi di una nuova legge statale a New York che concede agli accusatori adulti una finestra di un anno per intentare azioni civili su presunti diritti civili. cattiva condotta indipendentemente da quando si è verificata.

La seconda Corte d’Appello del Circuito degli Stati Uniti con sede a Manhattan è pronta a pronunciarsi sull’offerta di Trump di far archiviare la causa di Carroll.

Un avvocato di Trump ha affermato di essere protetto da una legge federale che rende i dipendenti del governo immuni da accuse di diffamazione. Trump era presidente al momento in cui è stata intentata la causa.

ATTACCO DELLA CAPITALE USA

Una commissione della Camera dei rappresentanti che indaga sull’assalto del 6 gennaio 2021 da parte dei sostenitori di Trump al Campidoglio degli Stati Uniti sta indagando se abbia infranto la legge nelle azioni intraprese per cercare di ribaltare la sua sconfitta alle elezioni del 2020. I rivoltosi hanno cercato di impedire al Congresso di certificare i risultati delle elezioni.

La vicepresidente della commissione Liz Cheney ha affermato che la commissione potrebbe fare più deferimenti al Dipartimento di Giustizia per accuse penali contro Trump, che ha accusato la giuria di condurre un’indagine fittizia motivata politicamente.

Il comitato non può accusare Trump di crimini federali. Tale decisione deve essere presa dal Dipartimento di Giustizia, guidato dal procuratore generale Merrick Garland.

SONDA DI MANOMISSIONE ELEZIONE GEORGIA

A maggio è stato selezionato un gran giurì speciale per prendere in considerazione le prove nell’indagine di un procuratore della Georgia sui presunti sforzi di Trump per influenzare i risultati delle elezioni del 2020 di quello stato.

L’indagine si concentra in parte su una telefonata che Trump ha fatto al Segretario di Stato della Georgia Brad Raffensperger, un repubblicano, il 2 gennaio 2021. Trump ha chiesto a Raffensperger di “trovare” i voti necessari per ribaltare la perdita elettorale di Trump.

Esperti legali hanno affermato che Trump potrebbe aver violato almeno tre leggi elettorali penali della Georgia: cospirazione per commettere frode elettorale, adescamento penale per commettere frode elettorale e interferenza intenzionale nell’esercizio delle funzioni elettorali.

Trump potrebbe sostenere che si stava impegnando nella libertà di parola protetta dalla costituzione.

(Segnalazione di Luc Cohen a New York; Montaggio di Will Dunham)